26 Maggio 2016

AUTOMOTIVE E FERROVIARIO

Le prove previste per i componenti automotive e le applicazioni ferroviarie richiedono di combinare cicli ambientali (temperature e umidità), shock termici, vibrazioni e shock meccanici al fine di verificarne sia le prestazioni che l’affidabilità.

Ulteriori prove che si eseguono su questi prodotti sono le prove di nebbia salina finalizzate a verificarne la resistenza alla corrosione. CMC si è recentemente dotata di una nuova camera per l’esecuzione di tali prove ora è pertanto in grado di eseguire anche questa tipologie di test.

Il laboratorio della CMC è dotato di uno shaker per eseguire diverse tipologie di sollecitazioni meccaniche (sinusoidali, shock, random) sui tre assi. Queste sollecitazioni fornite grazie ad un sistema elettromagnetico  possono aiutare nella caratterizzazione funzionale dei prodotti e dei sistemi e per verificarne l’affidabilità nelle situazioni gravose in cui essi saranno impiegati.

Questi test inoltre possono essere impiegati per verificare la bontà delle lavorazioni, possono infatti essere eseguiti per verificare la bontà di procedure come la saldatura dei componenti o la robustezza di alcuni parti ritenute critiche.

Tutte queste prove possono essere eseguite andando a monitorare diversi segnali sui vostri circuiti utilizzando oscilloscopi e data logger che permettono di memorizzare tensioni, correnti e temperature caratterizzando in modo esaustivo i vostri prodotti.

Specifiche dello shaker:

  • Forza nominale: fino a 8,9kN
  • Frequenza oscillazioni: da 0 a 2,4kHz
  • Accelerazioni: fino a 75g di picco
  • Spostamento: fino a 25,4mm
  • Massimo carico statico: 160kg
  • Test sia sull’asse orizzontale che su quella verticale

Le prove ambientali servono per accertare le prestazioni dei propri prodotti negli ambienti in cui essi verranno impiegati sia per la verifica dell’affidabilità dei singoli componenti che del sistema nel suo complesso.

I cicli ambientali che si possono applicare grazie alle camere climatiche presenti nel laboratorio posso andare dalle semplici prove di invecchiamento accelerato (prove ad elevate o basse temperature costanti) a complessi cicli programmabili dove si possono simulare ambienti dai -85°C ai +220°C con l’ambiente saturo di umidità (a temperature positive).

Ambientali

Le camere climatiche a disposizione sono:

VÖTSCH climatica abbinabile a shaker
Range temperature: -40°C +180°C
Gradiente termico: 15°C/min
Umidità relativa: da 10% a 95%
Dimensioni: 800(b) x 950(h) x800(p) mm
VÖTSCH per shock termici
Range temperature: -85°C +220°C
Dimensioni: 470(b) x 400(h) x 650(p) mm